che cosa ci faccio io qui?

E’ tutto così surreale. Abito a due fermate dal centro di Atene e sembra una normale serata come tante. Invece il centro di Atene è in fiamme. E il peggio è che temo sia solo l’inizio. Se il Parlamento voterà – come sembra sicuro che farà – il decreto che legherà indissolubilmente la Grecia alla volontà della troika e decreterà in pratica la fine di quello che rimaneva dell’autonomia decisionale ellenica, la popolazione sarà ulteriormente prostrata, la disoccupazione arriverà a livelli elevatissimi (probabilmente oltre il 25%) e gli scontri a cui stiamo assistendo stasera saranno solo l’antipasto di un conflitto continuo.  Assurdo pensare che abbassando gli stipendi (ulteriormente) si aumenti la competitività: se un’impresa troverà affitti ai prezzi attuali e bollette di centinaia di euro (invece che di decine come in Romania e altri paesi “competitivi”) non verrà mai a insediarsi qui in Grecia. Agire in questo modo significa solo affossare quello che…

View original post 179 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s